Condividi:
062228009 e1a2a21b c57d 43bc 9de1 46eda5629fa3 - Coronavirus nel mondo, l'Onu: "Per effetto del Covid nel mondo più minori sfruttati"

l lavoro minorile è aumentato nel mondo per la prima volta negli ultimi due decenni. Lo denunciano l’Organizzazione internazionale del lavoro, Ilo, e l’Unicef in un rapporto in cui si sottolinea che la crisi del coronavirus minaccia di spingere altri milioni di giovani verso la stessa sorte.

Secondo lo studio congiunto il numero di lavoratori minorili era di 160 milioni all’inizio del 2020, con un aumento di 8,4 milioni in quattro anni. L’aumento è niziato prima che la pandemia colpisse e segna una drammatica inversione di una tendenza al ribasso rispetto al calo di 94 milioni registrato tra il 2000 e il 2016 e secondo il rapporto quasi 50 milioni di bambini in piu’ potrebbero essere costretti al lavoro minorile nei prossimi due anni. “Stiamo perdendo terreno nella lotta per porre fine al lavoro minorile”, ha detto ai giornalisti il capo dell’UNICEF Henrietta Fore, sottolineando che “la crisi del Covid-19 sta peggiorando ulteriormente la situazione”. “Ora, in un secondo anno di blocchi globali, chiusure scolastiche, interruzioni economiche e budget nazionali in calo, le famiglie sono costrette a fare scelte strazianti”. Se le ultime proiezioni di povertà aumenteranno a causa della pandemia, entro la fine del 2022 altri nove milioni di bambini saranno spinti al lavoro minorile, afferma il rapporto.

Usa: otto Stati hanno vaccinato completamente più della metà dei residenti

Otto Stati Usa, tutti tranne uno nel nord-est, hanno vaccinato completamente piu’ della meta’ dei loro residenti contro il Covid-19. E’ quanto emerge dai dati pubblicati dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). Si tratta di Connecticut, Maine, Maryland, Massachusetts, New Hampshire, New Jersey, Rhode Island e Vermont, quest’ultimo al primo posto nell’intera nazione con il 60% dei cittadini gia’ completamente immunizzati. Complessivamente, quasi 141 milioni di persone – il 42,5 per cento della popolazione degli Stati Uniti – sono completamente vaccinate e circa 172 milioni di persone – quasi il 52 per cento della popolazione – hanno ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid-19. Sono state inoculate quasi 305 milioni di dosi totali di vaccino contro il Covid-19, circa l’82 per cento dei 372 milioni di dosi che sono state distribuite. (Nys).

Giappone: coronavirus, verso revoca stato di emergenza in tre prefetture

Il governo del Giappone deciderà oggi la revoca dello stato di emergenza pandemica parziale in vigore in tre prefetture del Paese, in risposta ad un significativo calo dei contagi giornalieri registrato lo scorso fine settimana. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Kyodo”, secondo cui la revoca delle restrizioni interessera’ le prefetture di Gunma, Ishikawa e Kumamoto. Tra i provvedimenti attualmente in vigore in quei territori figurano il divieto ai ristoranti di servire alcolici, la chiusura dei locali alle ore 20 e un limite di presenze di 5mila persone agli eventi pubblici. Oggi il governo giapponese confermera’ la scadenza delle misure in vigore nelle tre prefetture, che e’ fissata per domenica 13 giugno.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy