Condividi:
002627950 fe20dbad 6661 48eb 8fb9 410d4a2f1934 - Coronavirus nel mondo, superati i 200 milioni di contagi totali. Gli Usa verso l'obbligo di vaccino per visitatori stranieri

Superati i 200 milioni di contagiati nel mondo

l mondo ha superato i 200 milioni di casi totali di coronavirus, secondo il conteggio della Johns Hopkins University: 200.014.602, per la precisione. I decessi sono invece 4.252.873, mentre le dosi di vaccino somministrate sono oltre 4 miliardi e 228 milioni, secondo la stessa fonte.

Usa valutano obbligo di vaccino per visitatori stranieri

 L’amministrazione Biden sta facendo i primi passi per richiedere che quasi tutti i visitatori stranieri negli Stati Uniti siano vaccinati per il coronavirus. Lo ha riferito un funzionario della Casa Bianca. Il requisito verrebbe come parte dell’approccio graduale dell’amministrazione per allentare le restrizioni di viaggio per i cittadini stranieri nel Paese. Nessuna tempistica è stata ancora determinata, poiché i gruppi di lavoro studiano come e quando muoversi verso la ripresa dei viaggi normali in sicurezza, ma alla fine tutti i cittadini stranieri interessati ad arrivare negli Usa, con alcune eccezioni limitate, dovrebbero essere vaccinati contro il Covid-19 per entrare gli Stati Uniti. L’amministrazione Biden ha mantenuto in vigore restrizioni ai viaggi che hanno gravemente ridotto i viaggi internazionali negli Stati Uniti, citando la diffusione della variante Delta del virus. Ma ha subito pressioni per revocare alcune restrizioni da più parti, dall’industria dei viaggi aerei e dalle famiglie che sono state tenute separate dai propri cari. In base alle regole attuali, ai residenti non statunitensi che sono stati in Cina, nell’area Schengen europea, nel Regno Unito, in Irlanda, Brasile, Sudafrica e India nei 14 giorni precedenti è vietato l’ingresso negli Usa. Tutti coloro che entrano negli Stati Uniti, indipendentemente dallo stato di vaccinazione, sono tenuti a mostrare la prova di un test sul Covid-19 negativo effettuato entro tre giorni dal viaggio aereo verso il Paese a stelle e strisce.

Gran Bretagna, niente quarantena per chi arriva dalla Francia

Il governo britannico ha annunciato che da domenica abolirà la quarantena imposta ai viaggiatori vaccinati contro il coronavirus che arrivano in Inghilterra dalla Francia continentale. Londra revoca così una misura definita “discriminatoria” da Parigi, imposta tre settimane fa, che il governo di Boris Johnson aveva giustificato con la presenza “persistente” della variante Beta in Francia. Questo aveva escluso la Francia da un allentamento delle regole britanniche, che recentemente ha permesso ai viaggiatori provenienti da paesi classificati come arancioni di essere esentati dalla quarantena se sono stati vaccinati con un siero approvato dai regolatori americani ed europei. La Francia è ora di nuovo nella classica lista arancione, che impone una quarantena tra i cinque e i 10 giorni solo ai viaggiatori che non sono vaccinati.

Argentina, via libera al mix di vaccini Sputnik V, Moderna e AstraZeneca

La ministra della Salute argentina, Carla Vizzotti, ha assicurato che il suo ministero “è in grado” di avanzare nelle 24 province del Paese nel mix di “vaccini diversi” contro il coronavirus, a cominciare “dallo Sputnik V assortito con Moderna e AstraZeneca” per completare il programma di immunizzazione per le persone che non hanno ancora ricevuto la seconda dose del farmaco. Vizzotti ha annunciato che studi scientifici condotti con volontari hanno messo in evidenza l’efficacia della combinazione di vaccini contro il coronavirus, anche se ha assicurato che la possibilità di ricevere un preparato diverso dal primo sarà “facoltativa”. In tal senso ha affermato che comunque il milione e mezzo di dosi di Moderna arrivato nel Paese comincerà ad essere distribuito oggi a ciascuna delle 24 giurisdizioni argentine per “poter accelerare” il piano di immunizzazione attraverso un uso combinato dei vaccini a disposizione.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy