Condividi:

La pandemia di Coronavirus ha provocato 2,64 milioni di morti nel mondo secondo l’ultimo bilancio AFP basata su fonti ufficiali. Negli Stati Uniti le vittime sono 534.275, in Brasile 277.102, in Messico 193.851, in India 158.446 e nel Regno Unito 125.343.

Ue manterrà obiettivi sui vaccini nonostante i ritardi di Astrazeneca

L’Ue sarà in grado di centrare i suoi obiettivi di vaccinazione in questo trimestre nonostante i ritardi di AstraZeneca nelle consegne poiché Pfizer sta producendo più velocemente del previsto: lo ha affermato il commissario al Mercato interno Thierry Breton in un’intervista alla radio Europe 1. Breton ha riferito che i ritardi di AstraZeneca sono inaccettabili ma che per il momento Bruxelles non ha in programma di citarla in giudizio. “La buona notizia è che comunque non saremo in ritardo con il nostro programma nel primo trimestre” perché “Pfizer sta producendo di più, molto di più del previsto, e ci darà di più”, ha aggiunto.

Messico, arrivate un milione di dosi di vaccino cinese

Un milioni di dosi di vaccino Coronavac della società cinese Sinovac sono arrivate all’aeroporto internazionale di Città del Messico. Si tratta del secondo carico da un milione di dosi arrivato da Pechino. Questo paese di oltre 128 milioni di abitanti è il 13esimo al mondo per numero di contagi, ma il terzo per numero di morti, con un totale di 2.157.771 di casi e 193.851 decessi.

In Irlanda sospensione momentanea del vaccino Astrazeneca 

Il Comitato consultivo nazionale irlandese per l’immunizzazione irlendese ha raccomandato la sospensione temporanea del vaccino AstraZeneca. La decisione è stata presa a seguito di nuove informazioni ricevute dall’Agenzia norvegese per i medicinali. Tre operatori sanitari in Norvegia che hanno recentemente ricevuto il vaccino AstraZeneca sono infatti in cura in ospedale per una emorragia dovuta a basso numero di piastrine nel sangue. La sospensione, però, è al momento soltanto temporanea. Immediata tuttavia la reazione di Astrazeneca: “Non c’e’ alcuna prova che tra le reazioni avverse del vaccino contro il Covid-19 di AstraZeneca possano esserci trombi o problemi di coagulazione sanguigna”, ha sottolineato un portavoce del gruppo anglo-svedese. E ancora: “Un’analisi dei nostri dati sulla sicurezza che copre casi appurati dalla somministrazione di oltre 17 milioni di dosi del vaccino non ha mostrato prove di un aumento del rischio”, ha spiegato, “di fatto, i numeri di questi eventi riportati dai pazienti che hanno ricevuto il vaccino di AstraZeneca sono inferiori a quelli che si sarebbero verificati naturalmente nella popolazione non vaccinata”.

Brasile, altri 1.986 morti nelle ultime 24 ore

Il Brasile, attuale epicentro globale della pandemia di Covid-19, che ha superato l’India per numero di casi ed è secondo dietro soltanto agli Usa, ha registrato oggi altri 1.986 morti. Il totale delle vittime sale così a 277.102 morti dall’inizio della pandemia. La cifra di ieri è la quarta più grande da un anno a questa parte. Sempre in Brasile è di oggi la notizia della morte a causa di complicazioni legate al coronavirus di Silvo Antonio Favero, un deputato regionale dello Stato brasiliano del Mato Grosso che si era battuto per una legge contro l’obbligo di vaccino per il Covid-19. Favero, che aveva 54 anni, era stato ricoverato giovedì scorso. Il deputato era stato eletto con il Partido Social Liberal, la stessa formazione del presidente Jair Bolsonaro, spesso accusato di aver minimizzato la gravita’ di un epidemia che vede proprio nel Brasile una delle nazioni colpite in modo piu’ grave. In Brasile non esiste un obbligo vaccinale a livello federale ma la Corte Suprema ha autorizzato i singoli Stati a sanzionare chi non intende assumere il siero.

Australia: caso positivo al Covid dopo aver ricevuto prima dose Pfizer

Un uomo di 47 anni in Australia è risultato positivo al Covid nonostante avesse ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer. Il responsabile della Sanità per il Nuovo Galles del Sud, Brad Hazzard ha spiegato che l’uomo, una guardia di sicurezza in uno degli hotel adibiti alla quarantena è risultato positivo mentre i membri della sua famiglia sono risultati negativi al test. Il 2 marzo l’uomo aveva ricevuto la sua prima dose del vaccino Pfizer. “Gli anticorpi non raggiungono il loro massimo effetto subito dopo la vaccinazione”, ha spiegato Hazzard. “Come abbiamo sempre detto, la vaccinazione aiuta ma non necessariamente impedisce di contrarre il virus”, ha aggiunto. Comunque sono in corso indagini per determinare l’origine dell’infezione.

Covid: in India maggior numero di contagi da inizio anno

L’India ha registrato nelle ultime 24 ore 25.320 nuovi casi di Covid-19, il maggior numero di contagi giornalieri dall’inizio dell’anno. Il dato, il piu’ elevato dallo scorso 16 dicembre, arriva a pochi giorni dall’inizio del lockdown nello Stato del Maharashtra, epicentro dei nuovi focolai. I nuovi decessi sono 161, che portano il totale a 158.607. Con 11,63 milioni di casi, l’India e’ il terzo Paese più colpito dalla pandemia dopo Stati Uniti e Brasile. Il governo ha l’obiettivo di vaccinare entro agosto un quinto di una popolazione pari a 1,3 miliardi di persone.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy