Condividi:
180413928 743f655e bf97 47a8 a2bf fabbac9bd014 - Covid, Rosina e Giuseppe mano nella mano nel reparto nel San Filippo Neri

Lei, Rosina, ha 84 anni, è di Avellino, ma risiede a Roma da anni, si è presa il covid in una forma grave. Ricoverata al San Filippo Neri, è stata intubata nel reparto di terapia intensiva. Lui, Giuseppe, 82 anni, di Cassino, è risultato positivo al covid insieme alla moglie, ma in forma più leggera: è finito in subintensiva nello stesso ospedale.

I due, lontani, soprattutto lui che stava meglio, si consumavano dalla nostalgia e dal desiderio di stringere la mano alla moglie anche solo per un momento. Ma lei stava male, non poteva essere spostata. Finché oggi è stata meglio: e allora infermieri e medici hanno deciso di farli incontrare: trascinando i letti li hanno avvicinati nel reparto di terapia subintensiva, dove si sono potuti toccare di nuovo.

Lui non stava nella pelle, piangeva e non riusciva a dire una parola: solo commozione. Lei, “una roccia, un carrarmato”, come raccontano, cercava di consolarlo. Adesso ogni giorno si incontreranno così, grazie alla disponibilità del personale sanitario, fino a che non si riprenderanno e non usciranno di nuovo, insieme.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy