Condividi:
223629173 908b428f 9f3c 49fb af5f eeb91f2117b3 - Cuba, primo morto durante le proteste. L’appello dei vescovi: “Stop alle violenze”

Un morto, colpito a freddo dal fuoco della polizia in uno dei quartieri più poveri dell’Avana, una Youtuber arrestata in diretta mentre parlava a una tv spagnola, l’appello dei vescovi e dei cattolici di Cuba in difesa di chi scende in piazza, il manifesto di 44 Ong che denunciano la repressione e potenziali “sparizioni forzose”.

Tre giorni dopo la spontanea manifestazione di San Antonio de los Baños, che grazie a una diretta Facebook ha provocato proteste e scontri in tutta l’isola della Revolución, solo un regime ottuso e incapace di cogliere la portata di un malcontento profondo può ancora usare vecchi slogan castristi e una repressione brutale per vietare al proprio popolo anche le minime fondamentali…

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy