Condividi:

Secondo gli exit poll il Vvd, il Partito popolare della libertà e della democrazia del premier uscente Mark Rutte, è in testa come previsto alle elezioni parlamentari olandesi con 35 seggi sui 150. Il centro sinistra è secondo.

Il primo ministro è dunque incamminato verso un nuovo mandato, ma anche in questa occasione dovrà formare un’alleanza per ottenere la maggioranza dei seggi: si va dunque verdo un nuovo governo di coalizione.  Il partito pro Ue di centro sinistra, D66, secondo le proiezioni otterrebbe 27 seggi. Per raggiungere i 76 seggi necessari dunque il partito di Rutte dovrebbe allearsi con almeno altri due partiti.

Il Partito della Libertà degli anti islamici di Geert Wilders arretra e dovrebbe perdere 3 seggi, la coalizione Cristiano democratica ne perderebbe 5 e i laburisti resterebbo invariati. Le elezioni, tra le prime convocate nell’era Covid, si sono tenute in tre giorni proprio per ridurre gli assembramenti. Nonostante una campagna elettorale quasi tutta virtuale, giocata quasi esclusivamente dagli schermi delle televisioni, alla fine l’affluenza è stata dell’81%, appena un punto percentuale in meno rispetto a quella di cinque anni fa.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy