Condividi:

L’ex ministro e imprenditore francese Bernard Tapie e la moglie Dominique sono stati picchiati, legati e rapinati da quattro uomini armati che si sono introdotti in casa loro nella notte tra sabato e domenica prima di fuggire con gioielli. Il presidente Emmanuel Macron ha telefonato a Tapie, ha reso noto l’Eliseo.

A quanto riferisce Bfmtv, Tapie e la moglie dormivano nella loro abitazione di Combs-la-Ville, nella regione parigina, quando quattro ladri si sono introdotti all’interno verso mezzanotte e mezza. I quattro uomini erano incappucciati e indossavano una tuta nera. Hanno legato e picchiato la coppia, 78 anni lui e 70 lei. I malfattori sono poi fuggiti con dei gioielli.

181614343 7d6b7c04 cbdb 48b0 b612 7efb41cc871f - Francia: Tapie, l'ex ministro e patron di Adidas e Olympique Marsiglia picchiato e rapinato in casa insieme alla moglie
La polizia cordona l’area intorno all’abitazione di Bernard e Dominique Tapie (afp)

Entrando da una finestra al primo piano nella proprietà di Bernard Tapie, “Le Moulin du Breuil”, a una quarantina di chilometri a sud-est di Parigi, i ladri hanno rubato due orologi, tra cui un Rolex, orecchini, bracciali e un anello, secondo una fonte vicina alle indagini.

L’uomo d’affari, ex parlamentare ed ex ministro, che soffre di doppio cancro allo stomaco e all’esofago, è stato “colpito con un bastone in testa”, ma né lui né sua moglie sono stati ricoverati in ospedale.

181704621 69609396 f58e 4a56 bcaa 543c01f86b15 - Francia: Tapie, l'ex ministro e patron di Adidas e Olympique Marsiglia picchiato e rapinato in casa insieme alla moglie
(afp)

La moglie di Bernard Tapie, Dominique, che è stata colpita in faccia, è riuscita a liberarsi e ad andare da un vicino da dove ha lanciato l’allarme, secondo una fonte vicina alle indagini. È stata portata in ospedale per un consulto. “Ha ricevuto diversi colpi, ma sta bene”, ha detto all’Afp il nipote Rodolphe Tapie. “Mio nonno ha rifiutato di essere portato in ospedale, è rimasto in casa, è stordito e molto stanco”, ha continuato.

Dominique Tapie “è stata presa per i capelli perché c’era un tesoro che era necessario trovare… Ovviamente, non c’era nessun tesoro e la violenza è stata tanto più forte dal momento che non hanno trovato nulla”, ha detto ad Afp Tv il sindaco della città, Guy Geoffroy, che ha visto la coppia dopo l’accaduto.

Imprenditore di successo nello sport

Incarnazione del successo sociale a metà degli Anni ’80, Bernard Tapie si era specializzato nell’acquisizione di società in difficoltà. Appassionato di sport, aveva acquistato la squadra di calcio dell’Olympique Marsiglia nel 1986. Poi, nel 1990, ha acquistato il colosso tedesco Adidas ed è entrato in conflitto con il Crédit Lyonnais.

In politica con Mitterrand

Approfittando della sua notorietà, si è poi lanciato con successo in politica, diventando deputato e, nel 1992, persino ministro della Città, seppur brevemente, sotto la presidenza del socialista François Mitterrand.

Gli scandali corruzione e il carcere

Questo tuttofare, dal background singolare, è diventato in Francia il simbolo dell’uomo d’affari corrotto dopo l’episodio di una partita di calcio truccata tra Valenciennes e Marsiglia nel 1993. Ed è stato condannato al carcere nel 1995. Da allora ha collezionato condanne per “corruzione”, “evasione fiscale” o anche “abuso di beni aziendali”, cinque mesi di prigione e la perdita dei suoi mandati elettivi.

È noto soprattutto per il suo coinvolgimento in un’inchiesta che coinvolse l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, a lui vicino, e l’allora ministra delle Finanze, Christine Lagarde. L’attuale presidente della Bce nel 2016 era stata riconosciuta colpevole di “negligenza” dal tribunale di Parigi per aver creato una commissione arbitrale che aveva assegnato un risarcimento pubblico di 404 milioni, ritenuto illegittimo, a Tapie per l’acquisizione del marchio Adidas dalla banca pubblica Credit Lyonnais a un prezzo giudicato troppo basso. L’uomo d’affari era stato poi assolto nel 2019, un verdetto che, di fatto, spianò a Lagarde la strada verso l’Eurotower.

Attore ed editore

Rilasciato dal carcere nel 1997, si è riconvertito come attore e conduttore radiofonico e televisivo. Alla fine del 2012 ha acquistato le ultime testate del gruppo Hersant, tra cui il quotidiano La Provence, diventando così editore.

Il processo per frode

Dovrebbe comparire in appello a maggio davanti a un tribunale francese per rispondere all’accusa di “frode” per risolvere la vecchia controversia con la banca Crédit Lyonnais sulla rivendita di Adidas. Questo processo è stato rinviato lo scorso autunno a causa delle sue condizioni mediche.

Domenica l’Eliseo ha fatto sapere che il presidente Emmanuel Macron aveva chiamato Bernard Tapie. È stata aperta un’indagine per furto aggravato con violenza e reclusione forzata, ha detto una fonte vicina alle indagini.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy