Condividi:

New York – Aragoste, look alla Mandela, dance stile Studio 54. Per giorni i media americani si erano chiesti chi fosse stato invitato alla ‘sobria’ festa per i 60 anni di Barack Obama, dopo che avevano ridimensionato l’evento per motivi di opportunità legati alla pandemia. Non che cosa avrebbe fatto, ma chi aveva superato la selezione. Il rapper Jay-Z era nella lista, il consigliere David Axelrod no. Steven Spielberg, Tom Hanks, George Clooney, Bruce Springsteen, Don Cheadle e Bradley Cooper, Oprah Winfrey, Beyoncé e l’ex star Nba Dwyane Wade con LeBron James avevano superato il taglio agli iniziali 475 ospiti, deciso per non trasformare l’evento in autogol, nel momento in cui i contagi sono in aumento e la Casa Bianca aveva chiesto meno assembramenti.

“Celebreremo con la famiglia e pochi amici”, avevano detto gli Obama. Poi sono spuntate le foto clandestine del party, pubblicate sui social e subito cancellate, scattate da un dj ospite della serata, TJ Chapman. E la storia è cambiata. Le immagini sono state pubblicate dal New York Post, che garantisce si riferiscano alla festa organizzata sabato nella residenza degli Obama a Martha’s Vineyard, l’isola di fronte al Massachusetts.

Le foto mostrano l’ex presidente ballare in pedana con camicia fantasia alla Nelson Mandela, al quale sembra sempre più somigliare. Obama stringe il microfono mentre danza di fronte a Erykah Badu, su una pedana circondata da treni di luci spot. In un’altra immagine, scattata dal dj, si vedono decine di ospiti chiacchierare all’aperto, senza mascherina. Una foto mostra i tovaglioli celebrativi con scritte in oro “44X60”, a ricordare il 44° presidente degli Stati Uniti e gli anni compiuti.

Il dj e il rapper Trap Beckham si sono fatti un selfie mentre si fumavano una canna. Chapman, per confermare la veridiciità del racconto, ha fotografato l’accredito ricevuto per partecipare, e raccontato di essersi esibito nel suo pezzo celebre, “Birthday B-h”, per il presidente. Poi ha cancellato dall’account tutte le foto, salvandone un paio: quella con i tovagliolini e un mini video del banchetto, con generose porzioni di patate ripiene di aragoste. “Ho dovuto farlo – ha spiegato – a causa del regolamento stabilito. Ma è stato epico davvero. Se i video finissero sulla rete, diventerebbero virali. Ha danzato tutto il tempo. Nessuno aveva mai visto Obama così prima d’ora”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy