Condividi:
014633231 72bcc13d 209f 4060 a77f 5495f7e78bb6 - Il Pride invade Budapest. Trentamila in piazza per sfidare Orbán

Il Budapest Pride, tradizionale appuntamento del movimento Lgbtq ungherese che si è ieri, quest’anno aveva una motivazione in più: dire no alla legge anti-Lgbtq del governo Orbán, approvata con lo scopo – secondo il governo – di vietare la “propaganda omosessuale” nelle scuole.

La norma voluta dal premier Viktor Orbán ufficialmente “per la protezione dei minori”, è stata condannata dall’Unione europea come un inaccettabile complesso di misure discriminatorie e repressive contro la comunità Lgbtq.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy