Condividi:
193110078 71ffc17f a01f 4d0b 9112 ba0ef254622a - L'Enpa scrive a papa Francesco: "No al divieto di tenere animali negli immobili del Vaticano"

“In nome di San Francesco, consentite di tenere cani e gatti negli immobili del Vaticano”. In breve, è questo l’appello che l’Enpa, Ente nazionale protezione animali, rivolge a papa Francesco, perché venga cambiato un regolamento condominiale che risale al 1976, con il quale si disciplinano obblighi e divieti per chi è affittuario di un immobile di proprietà del Vaticano.

Tra disposizioni come il “divieto di lasciare aperti i rubinetti dell’acqua”, oppure di “installare sui balconi e terrazze tende o altre coperture il cui tipo non sia stato preventivamente approvato dalla locatrice” e cioè dall’Apsa, l’Amministrazione dei beni della Santa Sede a capo della quale è stato nominato nel giugno 2018 il vescovo Nunzio Galantino, si legge anche, al punto G, che “è vietato tenere cani o altri animali da cortile”.

Il Vaticano non è certo l’unico proprietario che pone vincoli agli inquilini sulla presenza degli animali, ma per l’Enpa, questa insensibilità nei confronti di cani e gatti (ma forse anche galline o capre, visto che si parla di animali da cortile) non si confà a Bergoglio, che proprio di San Francesco, protettore degli animali, ha voluto prendere il nome.

Così, la sua Presidente nazionale, Carla Rocchi, ha scritto al Papa “per portare all’attenzione di Sua Santità questo problema, che porta alla separazione obbligata da affetti cari, soprattutto in questo triste momento di pandemia. “La Sua sensibilità – scrive Rocchi – il nome che ha scelto per sé al momento di ascendere alla Cattedra di Pietro a sottolineare la continuità con il Poverello di Assisi nella attenzione a tutte le creature del Signore ci rassicurano sul fatto che vorrà porre fine a questo anacronismo del passato che siamo certi non rifletta il Suo sentire e la profondità della Sua anima”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy