Condividi:
184143874 3c7757c6 06c5 4b94 9d49 74d81befd8c0 - Meteo, il grande caldo sta per finire: da domani temperature in calo. In Alto Adige muore un agricoltore, travolto da una frana

Il grande caldo sta per cedere il passo ad aria più fresca. E dalle prime ore di domani, lunedì 16 agosto, sono attese precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Lombardia, in estensione a Veneto e Friuli Venezia Giulia, in particolar modo sui rispettivi settori settentrionali. La Protezione civile prevede fenomeni accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Valutata per domani allerta gialla per rischio temporali sul Veneto, sul Friuli Venezia Giulia e su gran parte di Lombardia e Piemonte. Intanto in Alto Adige una frana, provocata da un violento temporale con grandine, ha travolto un agricoltore: l’uomo è finito sotto una colata di fango che si è staccata dal Rio di Pran (Brandbach) nella zona del lago di Valdurna (Durnholz), zona molto frequentata dai turisti. È stato rianimato, ma è morto in ospedale a Bolzano. 

Gli esperti di ilMeteo.it parlano di “anticiclone africano in ritirata” e preannunciano un crollo delle temperature fino a 12°C, all’indomani della rovente domenica di Ferragosto. Il cambiamento più evidente sul fronte climatico lo registreremo tra le giornate di martedì 17 e mercoledì 18 quando la bolla d’aria calda africana si sgonfierà improvvisamente minacciata da aria ancora più fresca pronta a provocare un netto e deciso calo termico dapprima al Centro-Nord ed in seguito anche al Sud. Entro mercoledì sera le temperature, specialmente al Nord, potranno perdere parecchi gradi fino a 10-12°C regalandoci così un contesto climatico decisamente meno caldo, con una qualità dell’aria nettamente più salubre e gradevole.

Lunedì 16 agosto

Alpi e Prealpi saranno teatro di alcuni temporali anche forti che colpiranno soprattutto i rilievi lombardi e il Trentino Alto Adige per poi spostarsi verso le alture del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Qui l’ingerenza temporalesca potrà inoltre sconfinare verso le aree di alta pianura accompagnata anche da locali grandinate e forti raffiche di vento. Inizieranno poi un po’ a calare le temperature al Nord mentre il sole e la calura avvolgeranno ancora il resto del Paese.

Martedì 17 agosto

Altro passo avanti verso un contesto meteo-climatico decisamente meno caldo al Centro-Nord. L’attività temporalesca si limiterà ad interessare solo alcune aree dell’Emilia Romagna e il comparto appenninico umbro-marchigiano, mentre un rinforzo dei venti di Maestrale porrà fine alla grande calura che si limiterà a resistere solo su alcuni tratti del Mezzogiorno dove la situazione meteorologica cambierà comunque il giorno dopo.

Mercoledì 18 agosto

Mentre al Centro-Nord tornerà tutto tranquillo, ci sarà spazio per qualche forte temporale anche su Campania e Basilicata specialmente a ridosso della dorsale appenninica. Il tutto ovviamente sarà accompagnato da un generale calo termico seppur più contenuto rispetto al resto del Paese.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy