Condividi:
085810078 37cddb1c 0c41 4bb0 b76b 046d84d42766 - "Noi profughi all'ombra dei vulcani del Congo"

 “Erano le 18 di sabato 22 maggio. Improvvisamente il cielo è diventato rosso. Tutti abbiamo rivolto lo sguardo al vulcano Nyiragongo. Stava eruttando. Sono corso a piedi verso casa. Non c’erano taxi e tutta Goma correva in strada. Ho trovato mia moglie in piena crisi di panico. Abbiamo iniziato a fare le valigie e con i miei figli siamo scappati”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy