Condividi:
122627089 d2a8cec4 db69 49f2 93b0 04b5d23f0b74 - Padel, Zapata e Gadea si aggiudicano il Rise Cupra 2021

Pronostici rispettati tra gli uomini, sorpresa tra le donne. Al termine di quattro giorni di grande padel internazionale sotto il sole di Riccione, ad aggiudicarsi il trofeo Plastile – torneo FIP Rise, tappa del Cupra Tour 2021 – nel maschile sono stati gli spagnoli Teo Zapata Pizarro (numero 77 del World Padel Tour) e Ignacio González Gadea (n. 48) che hanno così rispettato il ruolo di favoriti numero uno del tabellone. Per il femminile gloria per Valentina Tommasi ed Emily Stellato, che hanno centrato il loro primo titolo internazionale. L’evento, con montepremi complessivo di 5.100 euro, è approdato per la prima volta in Emilia Romagna.

Le gare maschili 

Sui campi del Padel Club Riccione, Zapata e Gadea si sono imposti in finale 6-2 7-6 (2) contro Nicolò Cotto e Dario German Tamame completando un cammino pressoché perfetto. “Eravamo venuti qui per vincere e ci siamo riusciti, con prestazioni di buon livello e un caloroso sostegno del pubblico, che ci ha fatto sentire come a casa”, hanno commentato. Tra le vittime del forte duo iberico c’è anche l’esperto Marcelo Capitani, che si era presentato in coppia con lo spagnolo Raul Marcos Duran (n. 80): “Purtroppo i più forti sono finiti nella nostra parte di tabellone, sono comunque contento del nostro torneo. Questa coppia spagnola è molto forte, si muovono entrambi a ritmi infernali. Per me è stato molto difficile gestire il gioco ma non abbiamo sfigurato”. Si sono invece fermati ai quarti Simone Cremona (campione italiano in carica e trionfatore del circuito Slam 2020, recente semifinalista a Catania) e Dario Cassetta, ottava testa di serie.

Nel torneo femminile trionfa la coppia Tommasi-Stellato

Epilogo a sorpresa nel femminile dove sono cadute in finale la pluriscudettata Chiara Pappacena (n. 68) e l’argentina Celeste Paz (n. 39). Le favorite numero uno si sono piegate alla coppia composta da Valentina Tommasi (n. 108) ed Emily Stellato (n. 111) dopo l’illusorio 6-1 strappato nel primo set. Rabbiosa la rimonta delle due portacolori della Canottieri Aniene, fresche di scudetto tricolore in serie A, che con un doppio 6-4 nel secondo e terzo set, si sono aggiudicate il loro primo titolo nel circuito internazionale. “Sono emozionatissima per questo successo – le parole a caldo della 25enne romana – abbiamo dimostrato sul campo quanto siamo affiatate. Dopo un primo set perso così nettamente non era facile tornare in partita, ma noi siamo due lottatrici e ci abbiamo sempre creduto, anche grazie al sostegno del pubblico. È stato bellissimo”. Chiusura con le parole di Emily Stellato: “Nel primo parziale, oltre a un po’ di comprensibile tensione per una finale di questo livello, abbiamo sbagliato qualcosa dal punto di vista tattico, poi siamo corse ai ripari cambiando atteggiamento. Riccione era già nel nostro cuore e ora lo sarà ancora di più dopo questa prima volta indimenticabile, davvero uno splendido regalo per il mio 39° compleanno”.

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy