Condividi:

PECHINO – La Cina ammette la presenza di “una piccola quantità di danni” alle barre di combustibile della centrale nucleare di Taishan, che ha provocato un aumento della radioattività nell’unità 1 dell’impianto nella provincia sud-orientale del Guangdong, ma si tratta di “un fenomeno comune” e “non vi è alcun problema riguardante la dispersione della radioattività nell’ambiente”.

Lo riferisce l’Amministrazione nazionale per la sicurezza nucleare cinese, in risposta a una domanda sul rischio di perdite radioattive dalla centrale. “Al momento”, prosegue l’ente in una nota on line, “i risultati del monitoraggio delle radiazioni attorno alla centrale di Taishan, mostrano che non vi è alcuna anomalia” nel livello delle radiazioni attorno alla centrale, il che indica che “non si sono verificate perdite”.

La Francia è in difficoltà nella vicenda, come testimonia il fatto che abbia dovuto rivolgersi al governo americano per chiedere aiuto quando il suo partner statale cinese ieri doveva ancora riconoscere che esisteva il problema. Dopo le rivelazioni di Cnn, che ha dato la notizia in esclusiva, Framatome ha confermato di essere stata “informata dell’aumento della concentrazione di alcuni gas rari nel circuito primario del reattore numero uno”. La fuga che ha cominciato nell’ottobre 2020 sarebbe dovuta alla tenuta stagna di guaine.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy