Condividi:
193613424 fa453aba b0d6 43ae 8ec2 4faf5ef56bea - Play off Serie C, Avellino alle Final Four. Catanzaro eliminato

ROMA – Oggi in campo i play off di Serie C con il ritorno del secondo turno della fase Nazionale. L‘Avellino cade in casa del Sudtirol per 1-0 (a segno Casiraghi su calcio di rigore nel recupero) ma passa il turno in virtù del successo per 2-0 nella gara d’andata. Gli irpini, alla Final Four affronteranno il Padova: i biancosccudati sono caduti 1-3 in casa con un Renate che ha sfiorato l’impresa replicando il punteggio con il quale il Padova aveva vinto all’andata: sono i biancoscudati a passare in virtù del miglior piazzamento. L’Albinoleffe, con una rete di Gelli, elimina il Catanzaro vincendo 1-0 al Ceravolo: al prossimo turno i seriani affronteranno l’Alessandria.

Sudtirol-Avellino 1-0

Primo squillo dell’incontro al 6′, quando D’Angelo, in scivolata, non arriva di un soffio alla deviazione su un pallone interessante proveniente dalla corsia mancina. Al 27′ cambiano gli equilibri in campo: Aloi, già ammonito (e già graziato dal direttore di gara), manda a terra Casiraghi e rimedia il secondo giallo: avellino in 10. Casiraghi si incarica della punizione dal limite, palla sulla barriera, poi Morelli calcia sul fondo. Braglia corre ai ripari inserendo De Francesco per Santaniello. L’Avellino prova a rendersi pericoloso con Dossena, di testa sugli sviluppi di una punizione, Poluzzi c’è. Sudtirol pericoloso al 39′, con Fischnaller che, sugli sviluppi di un corner, manda la sfera ad impattare sulla traversa di testa. Al 50′ Voltan tira dal limite dell’area spedendo la palla fuori di pochissimo mentre, al 52′ Odogwu, su corner, prolunga di testa verso Curto, che non riesce a deviare in porta. Al 63′ il Sudtirol ha l’occasione per riaprire tutto ma Fishnaller non riesce a inquadrare la porta da dentro l’area. Al 68′ Tito spedisce alta una punizione dai 20 metri. Al 76′ D’Angelo cerca la conlcusione ma trova una deviazione che fa terminare la palla fuori a Poluzzi battuto: l’Avellino manca il vantaggio. All’82’ il biancorosso Morelli segna di testa ma la rete viene annullata per fuorigioco e all’85’ anche Odogwu si vede annullare il vantaggio altoatesino su assist di Voltan. Al 91′ il Sudtirol getta via un’altra occasione con Casiraghi, che tira alto di destro. Al 94′ Bernardotto spreca il match-point per l’Avellino facendosi respingere il tiro da Poluzzi. Al 97′ rigore per il Sudtirol: Rover finisce a terra e Casiraghi realizza dal dischetto al 99′ fra le proteste dell’Avellino.

Catanzaro-Albinoleffe 0-1

Il Catanzaro perde subito (11′) Garufo, che rimane acciaccato dopo uno scontro di gioco: il tecnico giallorosso Calabro inserisce Pierno al suo posto. Al 21′ Catanzaro pericoloso con un cross di Contessa che viene dapprima respinto dal portiere Savini, poi Mondonico spazza l’area. Al 23′ Curiale, su suggerimento di Contessa, manda alto di testa. Dall’altra parte, al 26′ colpo di testa di Gelli, deviato in calcio d’angolo da Curiale. Al 38′ Albinoleffe pericolosissimo con la conclusione di Gelli che colpisce l’incrocio dei pali. Nella ripresa, al 68′ prima Mondonico e poi Giorgione provano la conclusione da lontano ma Di Gennaro è pronto. All’81’ Savini blocca un bolide di Baldassini da lontano. Vantaggio Albinoleffe all’84’ con Gelli, che trova l’angolo lontano su punizione da posizione molto decentrata.

Padova-Renate 1-3

Renate subito pericoloso: al 2′ ci prova Galuppini con una conclusione scoccata con il piede mancino che il portiere del Padova Dini devia in calcio d’angolo. Ancora Renate al 7′: a provarci stavolta è Ranieri con una botta che si spegne di poco a lato. Al 32′ i biancoscudati perdono Gasbarro, costretto ad uscire per infortunio: al suo posto subentra Germano. Il Padova va al tentativo al 35′: Della Latta impegna il portiere Gemello, poi la palla arriva a Bifulco che spara fuori da ottima posizione. Il 49′ il Renate passa in vantaggio con Galuppini, che da dentro l’area batte il portiere su cross dalla fascia e al 56′ giunge il raddoppio dei nerazzurri con un tiro dai 30 metri di Kabashi spentosi sotto l’incrocio. Al 66′ ecco il 3-0 del Renate: l’estremo difensore Dini si fa rubare la palla da Giovinco e quest’ultimo realizza. Al 75′ il padovano Jelenic, servito da Della Latta, manda alto e al 78′ viene annullato un gol del Renate per fuorigioco di Rada. All’81 doppia occasione per il Renate: prima Nocciolini colpisce il palo e poi Giovinco calcia fuori da buona posizione. All’82’ Ronaldo fa 3-1 insaccando dal limite dell’area con un bel tiro che colpisce il palo prima di insaccarsi. All’89’ Nocciolini spreca ancora da dentro l’area centrando il portiere.

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy