Condividi:

Dopo aver lasciato la politica, ha deciso di abbandonare pure la sua coda di cavallo. Pablo Iglesias, l’ex leader di Unidas Podemos, si è tagliato il “leggendario” codino. L’ex vicepresidente spagnolo ha deciso di dire addio al suo look che dalla sua discesa in politica e la creazione del partito, nel 2014, gli era valso qualche critica e persino un soprannome (El coletas) da parte dei suoi avversari.

A dare la notizia è stato il quotidiano La Vanguardia, che ha pubblicato le foto di Iglesias con i capelli corti, seduto ad un tavolino con un libro in mano: un’immagine inedita da quando il professore di Scienze Politiche dell’Università Complutense di Madrid decise di fare il salto nella vita pubblica sette anni fa.

“Quando uno non è più utile deve sapersi ritirare”, erano state le sue parole la settimana scorsa con cui aveva annunciato l’abbandono della “politica istituzionale” dopo aver perso la sua ultima scommessa: rilanciare per le elezioni regionali di Madrid una formazione in fase calante.

Il risultato, aveva riconosciuto, era stato “insufficiente” (solo l’1,6% dei voti in più rispetto al 5,6 di due anni fa), mentre la trionfatrice delle elezioni era stata la candidata popolare Isabel Díaz Ayuso. Per puntare sulla corsa a Madrid – e ridare uno scossone alla sinistra che non governava la capitale da trent’anni – a metà marzo a sorpresa Iglesias aveva lasciato, infatti, il governo di pedro Sanchez, di cui era vicepresidente. 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy