Condividi:
111202118 9cee9600 2fd5 447a 877e 1b0bcb2af797 - Tokyo, accoltellatore in treno: 10 feriti. "Voleva uccidere donne felici"

TOKYO. È stato arrestato oggi in Giappone l’uomo sospettato dell’attacco con coltello avvenuto ieri a Tokyo su un treno della Odakyu Electric Railway, in cui sono rimaste ferite dieci persone. L’uomo fermato è stato identificato come Yusuke Tsushima, 36 anni, e accusato di tentato omicidio per l’accoltellamento di una donna, una studentessa in gravi condizioni che ha riportato varie lesioni alla schiena e al collo. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa giapponese “Kyodo”, Tsushima ha ammesso la sua responsabilità dicendo che da anni voleva “uccidere donne dall’aspetto felice”. Insieme alla giovane che e’ stata il primo bersaglio dell’assalitore sono state ferite altre quattro donne, più cinque uomini.

A bordo del treno c’erano circa 400 passeggeri. L’autore del gesto è riuscito a fuggire ma nella notte è stato arrestato in un minimarket nel quartiere di Suginami dalla polizia, alla quale non ha opposto resistenza. Dopo l’attacco l’operatore ferroviario Odakyu ha sospeso temporaneamente il servizio tra la stazione di Shinjuku a Tokyo e quella di Mukogaoka-yuen a Kawasaki, nella prefettura di Kanagawa. Con le Olimpiadi in corso nella capitale, il ministero dei Trasporti ha sollecitato tutte le compagnie ferroviarie alla massima sorveglianza con personale di sicurezza e telecamere.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy