Condividi:
211413253 fe379fdb 4619 4132 9b8e 8e8cb44f5c97 - Un incubo di nome ransomware. E non sempre basta pagare

Come viene organizzato un attacco?
L’operazione contro la Regione Lazio è stata studiata fin nei minimi dettagli. Se così non fosse, significherebbe una fragilità informatica imperdonabile per una struttura simile. Chi organizza attacchi di questa portata in genere ha ben chiaro quali sono le risorse della vittima: dai computer ai server, dai sistemi di sicurezza alle terze parti che collaborano a stretto contatto e che sono spesso l’anello più debole.
Come scatta la trappola?
Nella stragrande maggioranza dei casi, concorre un errore umano.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy